"Anche questa è casa tua. Rispettala!"

"Anche questa è casa tua. Rispettala!". È stato questo lo slogan che ha accompagnato stamattina oltre cento volontari nel corso dell’evento di carattere socio-ambientale “Pulizia dei litorali e fondali di Acitrezza” organizzato da Plastic Free Onlus e il Rotary club.

Un'iniziativa che ha coinvolto anche il personale del Cutgana dell'Università di Catania e dell'Area marina protetta Isole Ciclopi insieme con i volontari di diverse associazioni fra cui anche la Lega Navale Aci Trezza, i mastri d’Ascia di Trezza, il Cai - Gruppo Grotte Catania, la Pro Loco Acicastello, Danielino Windsurf School, il Centro Studi Acitrezza e, in particolar modo, i marines di Sigonella.

Volontari che hanno ripulito l’area della scogliera del Lungomare dei Ciclopi dai rifiuti dispersi tra gli scogli, soprattutto plastica monouso (bicchieri) e carta, residui di cibo, lattine e bottiglie di vetro. 

Piccola tappa anche sull'Isola Lachea e sui faraglioni dei Ciclopi, la riserva naturale gestita dall'Università di Catania. Nelle due zone balneabili dell'Isola Lachea i volontari, guidati dal direttore della riserva Domenico Catalano, hanno recuperato tra gli anfratti degli scogli piccole cime trasportate dal mare e qualche bottiglia in plastica. 

Grazie ai volontari subacquei del Plastic Free diving e del Sigonella Scuba Club, con il contributo del Rotary Club e della sezione trezzota della Lega Navale Italiana, sono state ripulite alcune zone dei fondali dell'area portuale di Aci Trezza da copertoni, cime, cassette in legno e qualche batteria.

Le altre operazioni hanno interessato le zone del mercato ittico e del molo antistante, del Cantiere Navale Rodolico e del porto vecchio e del molo ovest. Fondamentale l'apporto degli speleologi del Gruppo Grotte Catania che sono intervenuti nella difficile zona tra i moli e frangiflutti per tirar fuori la spazzatura incastrata nelle fessure del cemento. 

Nei locali della Pro Loco Aci Castello (a Villa Fortuna di Acitrezza), oltre alla proiezione di filmati, sono intervenuti alcuni esperti sull’inquinamento dalla plastica. Per l'Università di Catania è intervenuta la dott.ssa Natalia Leonardi con una relazione sul tema "Microplastiche. Un pericolo per l’ambiente e per la nostra salute".

In occasione della giornata il Rotary club Aci Castello ha regalato al Comune i cartelli in alluminio con i messaggi stampati, volti a sensibilizzare i cittadini sull’argomento dell’inquinamento marino, che sono stati installati lungo il litorale e nelle zone pubbliche di balneazione. 

«L'obiettivo importante - spiegano gli organizzatori - è quello di mettere a fuoco la problematica della dispersione dei rifiuti e dell’eccessivo utilizzo e consumo di plastica monouso e di sensibilizzare i cittadini sull’argomento e di diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente e di se stessi attraverso la tutela del proprio habitat con l’intento di spingere il Comune di Aci Castello verso le ordinanze a favore della difesa dell’ambiente».

Le foto sono state gentilmente concesse da Massimo Vittorio

20/06/2021