Isola Lachea, la nautica “green” dell’Università di Catania

Una navigazione “green” nel pieno rispetto dell’ambiente, con zero emissioni e zero rumori. Da oggi il piccolo natante dell’Università di Catania in uso al personale della Riserva naturale integrale “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” di Aci Trezza, è dotata di un motore fuoribordo elettrico.

Grazie a questo nuovo motore la lancia in legno dell’Ateneo catanese, denominata “Lachea”, può navigare nelle acque dell’Arcipelago dei Ciclopi, senza alcuna limitazione. Avendo buone caratteristiche in termini di velocità e autonomia (fino a 10 ore con velocità inferiore a 3 nodi), permette di poter fare a meno del motore a scoppio e di svolgere efficacemente tutte le attività di sorveglianza, gestione e ricerca scientifica nell’intero arcipelago.

Il motore fuoribordo elettrico è stato acquistato con i fondi di gestione della Riserva erogati dalla Regione Siciliana tramite il servizio 3 Aree Naturali Protette diretto dal dott. Giuseppe Maurici.

«Grazie a questo nuovo motore, dotato di un impianto elettrico a basso voltaggio e con una potenza equivalente a un motore a scoppio da 6 cavalli, potremo raggiungere l’Isola Lachea in modo del tutto sostenibile nel pieno rispetto delle acque e della fauna dell’Amp Isole Ciclopi – ha spiegato il biologo Domenico Catalano, direttore della Riserva naturale integrale “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” -. Ci auguriamo che questo sia il primo passo di nuovi interventi mirati a vivere il mare in modo sempre più eco-sostenibile”.

Nella foto la lancia dell’Università di Catania con il motore elettrico

03/08/2021