La riserva naturale a “portata di mano”

A partire dal 15 ottobre l’assessorato per la Riserva del Comune di San Gregorio di Catania, diretto da Giusi Lo Bianco, e il centro di ricerca Cutgana dell'Università di Catania, diretto da Giovanni Signorello, organizzeranno visite gratuite e guidate nelle grotte della Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” per dare, alle persone, la possibilità di conoscere questo grande polmone verde a ridosso della città di Catania e le sue grotte, storiche e preistoriche.

La prima escursione è prevista giovedì 15 ottobre, dalle 15 alle 17, e a seguire tutti i giovedì.

Si inizierà con piccoli gruppi di 6 persone, in ottemperanza alle norme anti-Covid, che dovranno prenotarsi contattando il geologo Giovanni Sturiale (al numero di cellulare 3339415519).

Una volta prenotate, le persone dovranno raggrupparsi davanti l’ingresso della Riserva di Via Bellini, di fronte il campo sportivo, con un abbigliamento comodo e con scarpe da trekking.

Durante l’escursione sarà obbligatorio indossare la mascherina.

«Era mio grande desiderio – ha detto l’assessore alla Riserva, Giusi Lo Bianco – rendere la Riserva fruibile, “in primis” per i sangregoresi e poi per tutti coloro che ne faranno richiesta. Nel mese di dicembre, inoltre, - ha continuato - nell’Auditorium comunale si terranno seminari su diverse tematiche: geologia, pianificazione del territorio, gestione delle aree protette. La Riserva è un patrimonio turistico inestimabile», ha concluso.

«Questa Riserva è un miracolo della natura di tutta l’area metropolitana di Catania – ha commentato l’assessore al Turismo di San Gregorio, Giovanni Zappalà -, una realtà che va “risvegliata” e che deve tornare al centro degli interessi di tutti e riaprire al turismo che negli anni passati era scolastico e non solo. È necessario, insieme al Cutgana, intercettare fondi europei e regionali – ha concluso l’assessore Zappalà – per dare una svolta seria e concreta a questa realtà unica nel suo genere».

Il ciclo di visite alla Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” di San Gregorio è finalizzato a far scoprire e conoscere, ma anche a far imparare le attività di tutela e di valorizzazione del patrimonio ambientale, artistico e culturale del territorio ionico-etneo.

«Nell’area protetta, gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania – ha spiegato il geologo Giovanni Sturiale, direttore della Riserva e coordinatore delle visite -, i visitatori potranno approfondire gli aspetti principali legati alla formazione delle grotte vulcaniche etnee e del ricco patrimonio naturalistico e demo-etnoantropologico. All’interno della grotta “Micio Conti” – che fa parte del sistema di grotte dell’area protetta – i visitatori potranno ammirare le tipiche morfologie di un tunnel di scorrimento lavico caratterizzato dalla presenza di stalattiti di rifusione, strie di frizione, fenomeni di contrazione termica».

Hanno scritto

San Gregorio: Comune e Cutgana organizzano visite guidate nella “Immacolatelle e Micio Conti”- SICILIA REPORT

La riserva naturale a “Portata di mano” - SIKELIAN 

18/09/2020